Fagottini di mele e prugne

21 Dic, 2013 da

Ho ritrovato scritta questa ricetta davvero molto semplice che da tempo ormai preparo a memoria con mille varianti diverse, a seconda di quello che ho in casa. Eccola qui per voi.

 Ingredienti per 8 persone

16 fogli di pasta fillo, 4 mele renette, 200 g di prugne secche (possibilmente non trattate con anidride solforosa, leggete l’etichetta), burro, 50 g di miele di castagno (o sciroppo d’acero), 50 g di pistacchi, 50 g di pinoli, 50 g di gherigli di noce, 1 cucchiaino raso di cannella in polvere (meglio se polverizzata da voi), ¼ di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere (idem), ½ bicchiere di vino bianco secco

Preparazione

Fate ammorbidire le prugne nel vino bianco per un’oretta almeno, quindi, snocciolatele. Pelate le mele, affettatele sottili, cospargetele con la cannella, i chiodi di garofano in polvere e il miele (o lo sciroppo d’acero). Sciogliete a fiamma dolce 2 noci di burro in una padella antiaderente (senza farlo annerire) e fatevi cuocere le mele per una quindicina di minuti o finché diventano morbide. Unite quindi le prugne a pezzetti, spruzzate con del vino bianco e lasciate evaporare a fiamma viva. Spegnete e aggiungete i pistacchi, i pinoli, le noci a pezzetti. Mescolate bene.

Fate fondere in un pentolino un po’ di burro a fuoco dolce.

Con la pasta fillo ricavate dei quadrati da 20 cm per lato, dovreste ottenerne 24.

Ponete un quadrato sul piano di lavoro, spennellatelo con un po’ di burro fuso, mettetevi sopra un altro quadrato di traverso, con un’angolazione di 45 gradi e spennellate anche questo. Sovrapponete, sempre sfalsato di 45 gradi, un terzo quadrato.

Mettete al centro della pasta fillo una cucchiaiata di composto di frutta.

Chiudete torcendo delicatamente le estremità in modo che restino chiuse e si formi un fagottino.

Preparate nello stesso modo altri 7 fagottini.

Disponeteli in una teglia coperta di carta forno e infornate a 200°C per 15-20 minuti. Servite i fagottini tiepidi, accompagnati eventualmente da una cucchiaiata di yogurt greco compatto.

 

Questa ricetta è caratterizzata dalla forte presenza di frutta secca, utilissima per il suo apporto di grassi “buoni”, di minerali diversi e di vitamina E, che ha un elevato potere antiossidante, così come dalla presenza  di spezie anti-influenzali e riscaldanti quali cannella e i chiodi di garofano.

 

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.