Estate: cosa suggerisce la Medicina Cinese

21 Mag, 2018 da

tre saggiNel Classico dell’Imperatore Giallo, lo Huangdi Neijing, che con più due millenni è l’opera più antica e probabilmente più letta della medicina cinese, lo stile di vita ha un ruolo centrale per il mantenimento della salute.

Una vita sana segue i ritmi della natura, prima di tutto quello delle stagioni. Su come dovremmo vivere in estate lo Huangdi Neijing ci dà queste indicazioni: dovremmo coricarci più tardi e alzarci comunque presto; dovremmo evitare rancore e rabbia, essere sereni e allegri in modo da fare scorrere il qi liberamente; dovremmo fare attività fisica regolarmente in modo da aprire i pori della pelle e sudare abbastanza.

Per comprendere queste indicazioni prima di tutto dobbiamo farci un’idea di quali siano a livello energetico gli adattamenti del nostro organismo all’estate.

L’estate tra le stagioni rappresenta il massimo dello yang. E’ un periodo caratterizzato da calore, giornate lunghe e una natura nel pieno della sua vitalità. Anche noi esseri umani percepiamo gli effetti energetici dell’estate: grazie al caldo esterno, le nostre energie circolano più facilmente, facendoci sentire svegli e pieni di vitalità. Siamo generalmente più attivi, meno stanchi e meno depressi, abbiamo meno voglia di dormire e più voglia di uscire la sera, di tirar tardi a divertirci, di innamorarci..

In estate le energie dell’organismo si superficializzano, il sudore, più abbondante in questa stagione, porta il qi verso l’esterno. Un’opportuna alimentazione favorisce questo movimento verso l’esterno, aiutando il qi e, al contempo, aiutando l’organismo a recuperare i liquidi per non depauperarlo.

Un’alimentazione opportuna passa, quindi, anche dalla scelta di alimenti dai sapori adeguati: acido e dolce in primis, come acida e dolce è, infatti, molta della frutta estiva e della frutta in genere. Anche il sapore piccante aiuta in estate, in quanto diaforetico. Per questo i popoli che abitano in paesi caldi fanno largo uso di spezie nella loro cucina.

Come i sapori, così la natura termica e la conseguente scelta dei cibi è importante sia corretta in estate, così come prediligere una parte della pianta piuttosto che l’altra. L’estate è, infatti, il momento giusto per scegliere di consumare le parti aeree delle verdure, più che le radici, proprio perché il loro impatto energetico è rivolto all’alleggerire, al portare in alto l’energia, in sintonia con il movimento del periodo.

L’estate è la stagione del Cuore in Medicina Cinese e si dice: il calore va al Cuore, il caldo moderato lo rafforza, il caldo eccessivo lo disturba e danneggia. Per questo è importante sapere come comportarsi per far sì che possa esprimersi al meglio in questa stagione senza patirne però i riflessi negativi.

L’emozione che nel sistema dei cinque movimenti viene associata all’estate, al Cuore e al calore è la gioia, per questo, per non ostacolare questo dispiegarsi del qi in estate non dovremmo, secondo lo Huangdi Neijing, dare spazio ad emozioni rabbiose, che tendono per loro stessa natura a far ristagnare il qi.

Infine, ricordiamo che tutto ciò che nell’organismo accade in presenza del caldo estivo è naturale e sostiene lo sviluppo armonico dell’equilibrio interno nel corso dell’anno. Se invece non ci si espone abbastanza al caldo estivo si rischia la nascita di squilibri: il sistema funzionale di Cuore, la gioia, la distribuzione non saranno sostenuti abbastanza. Per questo motivo l’aria condizionata sarebbe davvero vista con estremo sfavore da un medico tradizionale cinese che, per rinfrescarsi in caso di caldo eccessivo, preferirebbe strategie che non disturbano l’equilibrio interno in modo duraturo: cercare dell’ombra arieggiata, facilitare la sudorazione con un ventilatore o un deumidificatore e mai e poi mai bere qualcosa di freddo o, ancor peggio, ghiacciato.

Volete saperne di più e scoprire come vivere al meglio la vostra estate? Per voi l’estate è la stagione più pesante da superare? La adorate, ma fate al contempo tanta fatica? In estate vi sembra di digerire peggio che in altre stagioni? Volete conoscere i cibi e i metodi di cottura più indicati a farvi godere appieno le potenzialità dell’estate?

Lunedì 11 giugno prossimo avete la possibilità di trovare risposta a queste e ad altre domande nel corso della serata che terrò a Lodi sull’argomento. A questo link i dettagli organizzativi. Vi aspetto!

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.