I mille usi del bicarbonato di sodio

9 Giu, 2014 da

Se chiedete alle vostre nonne, sicuramente vi parleranno in termini entusiastici di una polverina bianca di facile reperibilità e di basso costo: il bicarbonato di sodio.

Vi diranno che potrete usarlo davvero per tutto: per l’igiene della casa e personale, per il giardino, per togliere i cattivi odori, per cucinare, per la salute e così via.

Pensate che i primi riferimenti all’uso del bicarbonato di sodio risalgono all’antico Egitto, a quel tempo veniva impiegata, infatti, una miscela composta di carbonato di sodio e bicarbonato di sodio, chiamata natron, ottenuto dall’evaporazione dell’acqua contenuta in un lago salato sia per l’igiene personale che per il processo di mummificazione, unito ad altre sostanze.

Fu però nel 1846 che due panettieri di New York scoprono che il carbonato di sodio, aggiunto al latte, forma gas carbonico con effetto paragonabile al lievito. Studiano la cosa e successivamente raffinano il carbonato ottenendo il bicarbonato di sodio.

I principali punti di forza del bicarbonato sono sicuramente il fatto che è efficace, non è nocivo per la salute, non è inquinante, ha un costo davvero contenuto e non va a male.

Veniamo agli impieghi, che sono davvero tanti, perché il bicarbonato serve davvero un po’ a tutto. Ricorderò solo i principali per ovvie ragioni di spazio. Se però siete interessati ad approfondire l’argomento, vi consiglio il libro “Le incredibili proprietà del bicarbonato di sodio” di Alessandra Moro Buronzo, Edizioni Il Punto d’Incontro, disponibile anche in formato e-book.

Deodorante per la casa

Il bicarbonato toglie i cattivi odori. Per togliere i cattivi odori da una stanza, dopo aver aperto la finestra per garantire il ricambio d’aria, diluite in mezzo litro d’acqua 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e il succo di un limone. Mettete tutto in un contenitore e posizionatelo dove serve lasciando agire: assorbirà i cattivi odori di cui volete liberarvi.

Per eliminare i cattivi odori dal frigorifero, invece, potete, a scopo preventivo, lasciare in frigo una tazzina con due-tre cucchiai di bicarbonato sostituendolo ogni due mesi circa.

Lo stesso potete fare per togliere i cattivi odori dalla lavastoviglie lasciati dai piatti sporchi: aggiungete un pugno di bicarbonato direttamente dentro alla lavastoviglie oppure, come faccio io, mettete un paio di cucchiai in un vasetto di vetro che lascerete anche quando farete partire il programma di lavaggio. In questo modo migliorerete anche la durezza dell’acqua e igienizzerete la lavastoviglie ad ogni lavaggio.

Se mettete una tazzina piena di bicarbonato nell’armadietto delle scarpe, inoltre, riuscirete a neutralizzare i cattivi odori senza ricoprire le scarpe di quelle orrende profumazioni dei prodotti deodoranti che si trovano in commercio. Cambiate la polvere ogni tre mesi circa.

Contribuisce alla manutenzione delle tubature

In questo caso usate una miscela composta da un cucchiaio di bicarbonato di sodio diluito in 10 cl di aceto bianco (usate quello di primo prezzo che trovate nei supermercati). Versate il tutto nel vostro lavandino e lasciate scorrere dell’acqua calda. Ripetete periodicamente questa operazione.

È utile per spegnere piccoli fuochi

Per sicurezza è utile tenere una scatola di bicarbonato accanto ai fornelli o al barbecue d’estate. In caso si incendi qualcosa, buttate subito del bicarbonato sulle fiamme e queste si spegneranno. Potete fare la stessa cosa anche per ridurre l’intensità della fiamma quando cucinate alla brace verdure o carne.

Per la pulizia dei sanitari

Potete pulire tutti gli elementi del vostro bagno, rubinetteria compresa, mescolando 3 parti di bicarbonato di sodio ad una parte di acqua molto calda. Usate una spugna per prendere un po’ di questa crema e con essa sfregate bene, sciacquate e asciugate.

Per eliminare tracce di calcare

Se volete eliminare tracce di calcare sui rubinetti, ricopritele di bicarbonato di sodio, bagnatele leggermente e lasciate agire per qualche ora. Quindi, fregate con forza aiutandovi con una spazzola per eliminare la macchia di calcare. Sciacquate e asciugate, ripetete l’operazione se necessario.

Per pulire spazzolini, pettini, spazzole, spugne ecc.

Dato che è anche un disinfettante, il bicarbonato può essere utilmente impiegato per pulire tutti quegli oggetti che possono diventare con il passare del tempo un ricettacolo di batteri. Potete pulirli periodicamente diluendo da 2 a 4 cucchiai di bicarbonato di sodio in acqua molto calda. Immergete quindi il materiale da pulire in questa soluzione e lasciatelo riposare per una notte. Il giorno dopo sciacquate con cura e lasciate asciugare all’aria.

Per conservare i fiori recisi in vaso

Mettendo un pizzico di bicarbonato di sodio nell’acqua del vaso in cui avrete posizionato i vostri fiori, li conserverete più a lungo.

Nella lavatrice

Il bicarbonato migliora l’efficacia del vostro detersivo aumentando l’effetto di espulsione dello sporco dalle fibre, elimina, inoltre, gli odori. Basta aggiungere un cucchiaio di bicarbonato al detersivo. Per un’azione ancora più incisiva, aggiungerne uno anche nell’acqua del risciacquo. Attenzione a non farlo con indumenti di seta e lana con i quali non è indicato. Quale manutenzione periodica della lavatrice, inoltre, è indicato una volta al mese effettuare un lavaggio a vuoto aggiungendo una tazza di bicarbonato di sodio.

Il bicarbonato in cucina

Infine, chi fosse curioso di avere qualche consiglio sull’uso del bicarbonato in cucina o per una ricetta che prevede l’uso del bicarbonato, torni a trovarmi su questo sito tra qualche giorno per la seconda puntata dei mille usi del bicarbonato di sodio.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.