Gratin di crespelle al radicchio e arancia candita

22 Feb, 2015 da

Ingredienti (per 4 pp)

Per le crespelle: 80 g di farina di grano saraceno, 30 g di farina di riso, 250 mm di latte, 2 uova, burro, sale.

Per la farcia: 250 g di radicchio rosso di Chioggia, 300 g di ricotta, 90 g di emmenthal, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 2 cucchiaini di scorza di arancia candita e tritata fine, olio, sale, pepe, noce moscata. Va preparata in anticipo.

Preparazione

Preparate le crespelle. Mescolate in una terrina la farina di grano saraceno e quella di riso, poi versate a filo il latte mescolando velocemente con una frusta per evitare la formazione di grumi. Sempre mescolando, unite le uova una per volta, quindi un pizzico di sale e un cucchiaio di olio. Lasciate riposare per 10 minuti in frigorifero.

Imburrate leggermente una padella dal fondo spesso e versate un mestolino di pastella per volta, quanto basta per formare una crespella abbastanza sottile. Cuocetela finché il liquido non sarà rappreso e inizieranno a formarsi delle bollicine, quindi girate la crespella per pochi secondi. Proseguite con il resto della pastella.

Scaldate in una padella lo spicchio d’aglio intero con 2 cucchiai di olio e unite il radicchio affettato il più finemente possibile. Salate, pepate, e proseguite a fiamma moderata finché il radicchio sarà ben appassito e asciutto. Eliminate l’aglio.

Lavorate la ricotta insieme al parmigiano, ad abbondante noce moscata, alla scorza di arancia fresca grattugiata e a quella candita tritata. Unite il radicchio e mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo.

Disponete una crespella sul fondo di una pirofila imburrata  e spalmatela con uno strato di farcia alla ricotta. Spolverate con poco emmenthal grattugiato grossolanamente e proseguite con gli altri strati allo stesso modo, terminando con una crespella. Coprite con il restante formaggio grattugiato e infornate per 15 minuti a 200°C.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.