Il cuore è la chiave: come usarlo per cambiare la realtà?

15 Ott, 2017 da

donna di luceTratto da un libretto molto speciale, regalo di mia sorella…

Lowell, 24 giugno (sera) 1998

Gli appunti dicono che l’universo è simile a un computer (la grande maestra lo chiama computer cosmico cosciente) che “usa le nostre emozioni e i nostri sentimenti per creare la realtà”.
Negli appunti sono descritte tutte le tecniche che spiegano come usare questo processo, in modo da far avvenire cose prodigiose nella vita di tutti giorni.

Provo a riassumertele. In sostanza ciò che vediamo proiettato sullo schermo è la realtà, il sistema operativo del computer (Windows, Macintosh) è invece la coscienza, mentre i programmi (word, excel, ecc.) sono i nostri pensieri e le nostre emozioni. Quindi per trasformare la realtà, secondo il babbo, è sufficiente cambiare i nostri programmi, cioè i nostri pensieri e i nostri sentimenti.
È l’unione di ciò che sentiamo e pensiamo che disegna la nostra realtà. “Il cuore è la chiave, il cuore è la chiave, il cuore è la chiave…”

Lowell 26 giugno 1998

Da giorni ripenso a quanto letto. Mi pare di iniziare a capirlo un po’ meglio. Da quanto scrive il babbo, usare il cuore è un po’ come battere i tasti di un computer, lui esegue e crea ciò che noi scriviamo, ciò che noi vogliamo. “Ognuno di noi è infinitamente potente – scrive – Ognuno di noi può creare modificare la realtà. Siamo i re e la realtà è il nostro regno. Se io comando amore e gioia, il computer proietta una realtà piena di amore e gioia”. Il babbo parla anche di un altro elemento, determinante, al pari delle emozioni, per far funzionare il computer correttamente. La corrente elettrica che lo alimenta. Ciò che attiva tutto e che permette ai programmi di funzionare e ai dati di circolare. I Sacerdoti della Luce hanno rivelato questa ulteriore chiave e l’hanno tramandata in più di un messaggio.

Ma questo elemento non è chiaro. Nelle righe del testo ci sono macchie di inchiostro che purtroppo lo rendono difficilmente leggibile. Il foglio deve essersi bagnato durante il viaggio.

Riccardo Geminiani con Salvatore Brizzi

Il codice del Cuore. Un bambino e gli Antichi Maestri

Antipodi Edizioni

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.