Istruzioni per rendersi infelici

28 Lug, 2014 da

istruzioni per rendersi infeliciAd attirarmi all’inizio è stato il titolo, azzeccatissimo. Dopo che mille pseudo guru moderni avevano pontificato e scritto il frutto delle loro pontificazioni su come essere felici, mi sembrava davvero singolare che qualcuno in un agile libretto con quel gran cuore in copertina spinto verso il precipizio scegliesse invece di parlare dell’infelicità e scegliesse di farlo in una maniera davvero ricca di humor e così accattivante come quella che avevo sbirciato tra le pagine in libreria, sfogliandolo.

Così l’ho comprato e non ha tradito per nulla le mie aspettative, anzi. Ho potuto infatti appurare come Paul Watzlawick, filosofo, sociologo e psicologo austriaco, ci regali con grande intelligenza un volo tra i diversi modi che abbiamo per renderci infelici e – senza dichiararlo apertamente, ma per semplice opposizione – anche la strada per cessare di esserlo.

Mi viene in mente una vignetta di Mafalda che un’amica mi ha mandato di recente. “Cosa fai nella vita?” chiedono a Mafalda. “Me la complico” è la risposta. Appunto.

Watzlawick tratteggia in vividi quadretti lunghi un paragrafo le mille maniere che tutti noi abbiamo per complicarcela e rovinarcela questa vita, facendoci sorridere, a volte un po’ amaramente, più spesso, di gusto, sempre con intelligenza, sempre in modo profondo, ma lieve al tempo stesso.

“E’ giunta l’ora di farla finita con la favola millenaria secondo cui felicità, beatitudine e serenità sono mete desiderabili della vita. Troppo a lungo ci è stato fatto credere, e noi ingenuamente abbiamo creduto, che la ricerca della felicità conduca infine all’infelicità. Per di più, il concetto di felicità non è neppure definibile.” Scrive Watzlawick nell’introduzione al libro.

Per finire, alcuni titoli dei diversi paragrafi, giusto per dare l’idea…

Prima di tutto, sii fedele a te stesso; La storia del martello; Se tu mi amassi veramente, mangeresti volentieri aglio; Sii spontaneo!; Chi mi ama ha qualcosa che non va.

Insomma, leggetelo! E forse finirete poi come me  a cercare anche gli altri libri scritti da questo versatile studioso e autore che ha lavorato, tra gli altri, al Mental Research Institute di Palo Alto, California e insegnato al Dipartimento di psichiatria e scienza comportamentale dell’Università di Stanford.

Paul Watzlawick

Istruzioni per rendersi infelici

Feltrinelli 

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.