Insalata aromatica di gallinella, fagiolini e pomodorini

24 Lug, 2017 da

insalata fagioliniCaldo, tempo d’estate, voglia di sole e di relax: ricettina buona, sana e veloce veloce? Et voilà!

Fresca di preparazione, un’insalata a base di pesce inventata dalla sottoscritta – e per questo senza dosi precise, ma “a sentimento”.

Ingredienti

Filetti di gallinella (ma potete anche sostituirli con altro pesce, magari azzurro, oppure del polipo già cotto), pomodori datterini o equivalenti, fagiolini (o boby verdi o cornetti a dir si voglia), semi di zucca decorticati, capperi sotto sale, erbe aromatiche a piacere (menta, alloro, prezzemolo, rosmarino, salvia, erba cipollina, basilico, ecc.), limone, olio extravergine di oliva, sale

Preparazione

Lavare, spuntare e cuocere al dente i fagiolini per circa 10’ in acqua salata. Scolare e passarli in acqua ghiacciata per mantenere il colore verde brillante (se non avete tempo o voglia di fare questo passaggio, nulla di grave, avranno solo un colore un po’ più spento).

Nel frattempo lavare e tagliare a metà i pomodorini tenendoli da parte, cuocere quindi, sfumando con un po’ di vino bianco, i filetti di gallinella, lasciandoli raffreddare. Ci vorranno cinque minuti o poco più.

Sciacquare bene sotto acqua corrente un cucchiaio di capperi sotto sale. Tritare a questo punto un bel mazzetto di erbe aromatiche miste fresche, quelle che preferite o avete sul davanzale. Spremere il limone e tenerne da parte il succo. Far leggermente tostare a fuoco basso un cucchiaio di semi di zucca e farli raffreddare un po’.

A questo punto componiamo la nostra insalata: mescolare tutti gli ingredienti e condire con il succo di limone, l’olio, le erbe aromatiche tritate e il sale, se necessario (i capperi dovrebbero bastare, ma fate la prova). Mescolare bene e lasciar riposare in frigo in un contenitore con coperchio, per qualche ora se possibile, o quello che potete. Più riposa e più si insaporisce.

La ricetta è fresca, veloce, buona e salutare grazie alla presenza di ingredienti di stagione come i pomodori, che, come il limone, sono indicati in estate perché ricchi di acqua, di antiossidanti e perché rinfrescanti, anche secondo i dettami della dietetica cinese, avendo natura termica fresca-fredda.

I fagiolini, poi, sono ricchi di acido folico e sono di conseguenza molto indicati soprattutto in caso di gravidanza. Contengono diverse vitamine (A, C, K), parecchi sali minerali (magnesio, calcio, manganese, potassio e ferro), sono molto digeribili, ipocalorici e con un basso indice glicemico.

Delle erbe aromatiche è davvero impossibile sintetizzare qui le innumerevoli proprietà e benefici per la salute, vi basti sapere che, secondo la Scuola Medica Salernitana – prima e più importante istituzione medica d’Europa, nata addirittura nell’alto Medioevo – colui che coltiverà  sul proprio davanzale una pianta di rosmarino e di salvia non morirà mai. Perché avrà di che gli serve per guarire se ammalato.

I semi di zucca sono anch’essi una miniera di sali minerali (ad es. magnesio, zinco, ferro), triptofano (aminoacido precursore della serotonina) e omega-3, risultando perciò utili per il cuore, per il sonno e la buona salute in generale. Contribuiscono, inoltre, ad alcalinizzare il pH dell’organismo.

I capperi, infine, sono uno degli ingredienti chiave della cucina mediterranea e presentano proprietà toniche, stimolanti e aperitive.

Per passare alla componente “animale” della ricetta, la gallinella è un pesce dalle buone proprietà nutritive, magro e gustoso che vede una buona presenza di potassio, fosforo, calcio e vitamina D.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.