Il mio bambino, dopo lo svezzamento, rifiuta qualsiasi cibo nuovo

5 Nov, 2013 da

Buongiorno Irene,

volevo sapere se esiste un rimedio che aiuti il mio bambino (22 mesi) ad avere un rapporto migliore con il cibo. È curiosissimo, attento ed intelligente, lo svezzamento e’ andato avanti benissimo ma da li in poi ha rifiutato qualsiasi cibo diverso. Siamo fermi ancora alle minestre con  verdure o carne frullate. Niente formaggio a pezzetti, prosciutto cotto o frutta a pezzetti… Solo pane, grissini… Cresce bene ed è sereno e non mi lamento ma se ci fosse la possibilità di aiutarlo in qualche modo ne sarei felice .

 Cara mamma preoccupata,

a volte accade che i bimbi di punto in bianco rifiutino di provare cibi diversi o di procedere secondo quello che viene considerato il “normale” iter di svezzamento. La cosa importante è verificare con un pediatra che il suo sviluppo proceda nella norma e che cresca regolarmente. Se così è e la sua energia è buona, come mi pare di capire dalla tua lettera, non c’è da preoccuparsi. Non siamo tutti uguali, ognuno di noi ha tempi e ritmi diversi, che vanno rispettati. Piuttosto, noi genitori dobbiamo a volte fare uno sforzo in più per non lasciar trasparire le preoccupazioni che spesso i comportamenti dei nostri figli ci causano. E, soprattutto, non dobbiamo mai diventare “ricattabili” sul fronte cibo da parte dei nostri figli. Continua, perciò, a proporgli i nuovi cibi insieme a quelli che mangia, ma rispetta la sua scelta se non “si fida” per il momento di provarli.

Ti suggerisco anche un ulteriore spunto di riflessione: qual è la propensione media in casa di voi genitori ed eventualmente, se ce ne sono, dei fratelli verso il “nuovo” dal punto di vista alimentare? Si tratta solo uno spunto, prendilo per quello che può offrirti.

Piuttosto vale forse la pena di fare mente locale se può esserci stato qualche avvenimento concomitante a questo “stop” e se magari non sia il caso di intervenire con dei rimedi naturali  che lavorino sulle emozioni, sicuri e indicati per i bambini quali sono i Fiori di Bach. Questi ultimi sono anche molto utili ai genitori per calmare eventuali ansie o preoccupazioni.

Sul fronte alimentare, visto che oltre ai passati di verdura (mi raccomando biologica e di stagione) mangia solo pane e grissini, il consiglio è di scegliere pane integrale biologico, fatto possibilmente in casa o acquistato in negozi di alimenti naturali in modo da massimizzare i nutrienti in esso contenuti e di acquistare grissini che non contengano grassi idrogenati o grassi di dubbia provenienza o natura. Ti consiglio di scegliere quelli a base di olio extravergine di oliva, meglio se a base di farine integrali e quindi biologici. Tieni conto però che i prodotti da forno industriali sono mediamente poco indicati per un consumo frequente, quindi la cosa migliore sarebbe che avessi la possibilità di prepararglieli tu, d’altronde le mamme non sono tutte delle Wonder Women alla fine?

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.