Tè verde: come conservarlo e prepararlo. Le ricette

2 Giu, 2016 da

tè verde ricetteDopo aver raccontato nell’articolo dei giorni scorsi delle meravigliose proprietà del tè verde, vediamo oggi come acquistarlo e come prepararlo.

Per acquistare tè verde di buona qualità è consigliabile rivolgersi ad erboristerie e negozi specializzati, che vendono il prodotto sfuso in foglie intere (che è sempre da preferire). A Milano consiglio, ad esempio, La Teiera Eclettica, in via Melzo, 30.

Esistono diverse varietà di tè verde, alcune delle quali molto pregiate. Oltre al tè verde, che è l’unico non fermentato, potrete trovare in commercio anche il tè oolong, un tè semifermentato il cui processo di ossidazione è stato bloccato dopo due ore; il tè giallo, un altro tè semifermentato sottoposto ad un procedimento mirato a ingiallire le foglioline del tè e il tè bianco, un tè moderatamente fermentato, raro e pregiato, chiamato “bianco” perché si utilizzano solo i germogli non ancora aperti, caratteristicamente ricoperti da una sorta di lanugine bianca.

Per conservarlo e mantenerlo al meglio iniziamo col dire che è sempre meglio acquistare il tè più spesso, ma in piccole quantità, in modo che non rimanga troppo a lungo nella nostra dispensa. Dato che le foglie di tè assorbono facilmente umidità e odori è bene mantenerlo al riparo di alimenti o spezie che potrebbero alterarne l’aroma, così come tenerlo lontano dai fornelli e mai in frigorifero. L’ideale è un luogo fresco e asciutto. Un altro nemico è costituito dalla luce, che fa invecchiare prima le foglie, per questo è buona norma non conservarlo in barattoli o sacchetti trasparenti. Meglio le scatole in legno o in latta o porcellana che si trovano in commercio o, al limite, i sacchetti speciali con chiusura a zip utilizzati per la vendita del tè dai rivenditori migliori.

Per quanto riguarda la sua preparazione, il tè verde prevede un’infusione di 2-3 minuti circa, anche se le diverse varietà richiedono ciascuna le proprie attenzioni specifiche. Per le varietà più comuni si utilizza acqua calda tra i 60 e gli 80°, da versare in un recipiente dove sono contenute le foglie (circa un cucchiaino a tazza). Oltre i 3 minuti l’infusione diviene generalmente amarognola ed aumenta il contenuto di tannini. E’ anche possibile, per le qualità più pregiate, riutilizzare le foglie per un’ulteriore infusione più breve.

La procedura tradizionale che si utilizza in Cina per la preparazione del tè è la seguente: dapprima si utilizza solo acqua calda per scaldare tazze e teiera, poi una prima infusione, poco corposa, che viene versata dalla teiera dalla prima all’ultima tazza e viceversa. Questa prima infusione viene quindi buttata via. Solo a questo punto si arriva alla preparazione vera e propria del tè che viene lasciato in infusione nella teiera per alcuni minuti e quindi versato con movimento fluido e continuo dalla prima tazza all’ultima e viceversa, in modo da versare in ogni tazza la medesima quantità di miscela, poiché il liquido sul fondo della teiera è sempre più intenso come aroma rispetto a quello iniziale.

Non sono solo la Cina e il Giappone, però, a vedere tradizionalmente un consumo quotidiano di tè; anche paesi come l’India o il Tibet ne sono grandi consumatori. In questi paesi, però, la varietà di tè utilizzato è quello fermentato o nero. In India, in particolare, viene arricchito di spezie quali cardamomo, noce moscata, chiodi di garofano con l’aggiunta stabile di zucchero, latte e zenzero, in Tibet invece si fanno bollire le foglie di tè nero con il cardamomo al quale si aggiungono burro rancido e latte di yak.

Nei paesi arabi il tè viene arricchito da foglie di menta fresca e bevuto caldo. Tra i tuareg è diffusa una vera e propria cerimonia del tè. Si dice che il primo tè alla menta è forte e amaro come la morte, il secondo (ottenuto per aggiunta di acqua) è dolce come la vita, mentre l’ultimo (zuccherato) è soave come l’amore.

Ed ecco di seguito, dopo il grande classico della ricetta del tè alla menta, alcuni smoothie o frullati a base di tè verde che ho trovato girovagando sul web.

Tè verde alla menta

Ingredienti
  • mezzo cucchiaio di tè verde
  • una manciata di foglie di menta (possibilmente varietà “menta viridis”)
  • zucchero di canna, a piacere (variante non tradizionale: miele o nulla…)
Preparazione

Scaldare la teiera e versare le foglie di tè. Versarci sopra poca acqua bollente e ruotare velocemente, poi buttare via l’acqua facendo attenzione a non perdere le foglie di tè. Aggiungere menta e zucchero e irrorare con un litro di acqua bollente. Lasciare in infusione per circa 5/8 minuti (più o meno forte). Eliminare le foglie di menta che galleggiano in superficie. Servire in bicchieri di vetro.

Il tè alla menta viene tradizionalmente servito in splendide teiere d’argento lavorato, con un beccuccio molto lungo e servito in bicchieri di vetro lavorato, versandolo da una notevole altezza, per far raffreddare prima l’infuso. Va zuccherato direttamente nella teiera.

Smoothie verde

Ingredienti
  • 1 tazza di tè verde freddo filtrato
  • ½ tazza di cavolo nero o verza (30 gr)
  • ½ mela
  • 1 avocado piccolo
Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Tè verde alla frutta

Ingredienti
  • 1 tazza di tè verde freddo filtrato
  • ½ pera tagliata in pezzi
  • ½ tazza di ananas tagliato a cubetti (80 gr)
  • ½ tazza di papaya tagliata a cubetti (70 gr)
Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema.

Frullato al tè verde energizzante

Ingredienti
  • 1 cucchiaio di tè verde in polvere (matcha)  (5 gr)
  • ½ arancia senza semi
  • ¼ di pompelmo senza semi
  • ½ banana
  • 1 tazza di latte di cocco (250 ml)
Preparazione

Frullate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una consistenza omogenea.

Frappè al tè verde e cocco

Ingredienti
  • 1 cucchiaino di tè verde in polvere, possibilmente la varietà giapponese matcha (5 gr)
  • 1 tazza di latte di cocco (250 ml)
  • 1 cubetto di ghiaccio
Preparazione

Mescolate gli ingredienti e frullateli fino ad ottenere una bella consistenza cremosa.

Frullato tropicale

Ingredienti
  • 1 cucchiaino di tè verde in polvere (5 gr)
  • ½ banana
  • ½ tazza di mango fresco tagliato a cubetti (80 gr)
  • ½ tazza di papaya tagliata a cubetti (70 gr)
  • 1 tazza di latte di cocco (250 ml)
Preparazione

Mettete gli ingredienti nel frullatore e frullateli fino a raggiungere una consistenza cremosa.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *