Spezie: qualche ricetta per l’inverno

6 Feb, 2019 da

spezie

 

 

Come promesso nell’articolo di qualche giorno fa, oggi presento a qualche facile ricetta a base di spezie, per scaldarci con gusto.

 

 

Antipasto di zucchine

Ingredienti x 4 persone

2 zucchine, ½ cucchiaio di peperoncino rosso in polvere, il succo di ½ limone, 2 spicchi di aglio, ½ cucchiaio di semi di cumino, ½ cucchiaio di coriandolo, olive nere, sale, olio evo

Preparazione

Lavate, mondate le zucchine e lasciatele cuocere per 10 minuti nell’acqua bollente, poi scolatele, lasciatele intiepidire e strizzatele per eliminare l’acqua in eccesso.

Mettetele in un piatto da portata, schiacciatele, unite il peperoncino, il succo di limone, l’aglio pestato, il coriandolo, il cumino, salate e amalgamate bene, versate un filo d’olio d’oliva e guarnite con le olive.

Pollo Korma

Ingredienti x 4 persone

1 pollo di medie dimensioni, 2 grosse cipolle, 2 spicchi d’aglio, un pezzo piccolo di zenzero, 500g di pomodori, 2 peperoncini rossi secchi, 6 chiodi di garofano, 2 bastoncini di cannella, 2 chicchi di cardamomo, olio extra vergine di oliva, 8 grani di pepe, 4 yogurt al naturale, 1 cucchiaio di curcuma, un pizzico di zafferano, sale marino integrale

Pe la guarnitura: 1 cucchiaio di mandorle spellate

Preparazione

Togliete la pelle al pollo e tagliatelo a pezzi. Tagliate la cipolla, l’aglio e lo zenzero e i pomodori. Tritate i peperoncini. Fate soffriggere i chiodi di garofano e il cardamomo in un po’ d’olio e dorate le cipolle, il pepe, l’aglio, lo zenzero e i peperoncini per circa cinque minuti. Poi aggiungete e fate arrostire i pezzi di pollo.

Aggiungete allo yogurt la curcuma e lo zafferano. Versate questo composto nella pentola insieme ai pomodori. Coprite e lasciate cuocere a fuoco medio per un’ora. Aggiungete le mandorle e fate cuocere ancora a fuoco lento per 10 minuti. Servite con del riso basmati.

Dhal di lenticchie

Ingredienti per 2 persone

250 gr di lenticchie rosse decorticate, 500 ml d’acqua o brodo di verdure, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 pezzettino di zenzero fresco, 1 cucchiaino di curcuma in polvere, 1 cucchiaino di curry, 1 cucchiaio di foglie di coriandolo tritate, 1 pizzico di pepe nero, 1 pizzico di zenzero in polvere, 1 carota

Preparazione

Lavate la carota, sbucciatela e tritatela. Se è bio, spazzolatela semplicemente e usate anche la buccia. Tritate la carota insieme a un pezzettino di zenzero fresco, dopo averlo sbucciato, sul tagliere. In una padella fate riscaldare due cucchiai di olio extravergine e cuocete i due ingredienti a fiamma media per qualche minuto, come in un soffritto. Nel frattempo versate in una pentola capiente mezzo litro d’acqua (con l’aggiunta di un pizzico di sale integrale solo verso la fine della cottura delle lenticchie), oppure del brodo di verdure e portate ad ebollizione. Unite le lenticchie rosse, la curcuma, il curry, lo zenzero in polvere, il coriandolo tritato e un pizzico di pepe nero.

Mescolate bene e fate cuocere a fiamma media per circa 20 minuti. Le lenticchie si dovranno ammorbidire e inizieranno a sfaldarsi. Grazie alla curcuma e al curry assumeranno un bel colore giallo vivace. A fine cottura avranno assorbito quasi tutta l’acqua o il brodo che avete usato. Solo se serve, durante la cottura aggiungete ancora un po’ di liquido. Mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno per evitare che le lenticchie si attacchino al fondo della pentola.

Quando saranno pronte, versatele nella padella in cui avete preparato lo zenzero e le carote. Accendete il fornello a fiamma bassa e mescolate bene il tutto. Assaggiate e se volete aggiungete ancora un po’ di pepe nero, di erbe o di spezie per insaporire. Potete decidere di frullare una parte del dahl di lenticchie prima di servirlo nei piatti fondi o nelle ciotole. Accompagnate il dahl di lenticchie con crostini di pane integrale casereccio oppure dal chapati, tipico pane indiano.

Gamberi al curry e mango

Ingredienti per 4 persone

500 g di gamberoni, due manghi maturi, una cipolla, tre spicchi d’aglio, 200 ml di latte di cocco, una presa di zenzero fresco, se i peperoncini senza semi, due cucchiai di coriandolo macinato, un cucchiaino di anice macinato, un cucchiaino di fieno greco macinato, mezzo cucchiaino di semi di senape, mezzo cucchiaino di curcuma, tre cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale marino integrale

Preparazione

Sgusciate i gamberoni, pestate l’aglio e lo zenzero. Fate soffriggere i gamberoni in poco olio, salateli e conservateli in una terrina. A parte e tritate la cipolla con lo zenzero e l’aglio facendo un impasto omogeneo; rosolatelo bene in una casseruola per alcuni minuti, poi aggiungete i peperoncini tritati. Unite le spezie e il latte di cocco diluito con circa 400 ml di acqua e fate bollire a fuoco lento per circa 10 minuti, mescolando di continuo per non far attaccare al fondo della pentola. Al termine aggiungete i gamberoni e il mango affettato grossolanamente. Accompagnate con del riso thai bollito

Insalata ricostituente

Ingredienti per 2 persone

2 fette di pane raffermo, mezzo cespo di lattuga, 1 avocado, 3 peperoncini, 3 carote, 1 tazza di gherigli di noci, 1 tazza di pinoli, 1 tazza di olive verdi, olio di canapa biologico spremuto a freddo o olio evo, il succo di 1 limone, sesamo, zenzero, sale, pepe della Giamaica

Preparazione

Lavate la lattuga, scolatela bene e tagliatela finemente con l’avocado e le carote. Tritate le noci e mescolatele ai pinoli. Tagliate a cubetti il pane e imbevetelo leggermente con l’olio di canapa o quello extravergine d’oliva. In una insalatiera mettete la lattuga, l’avocado, le carote, le olive, i peperoncini, le noci, i pinoli, il sesamo leggermente tostato a fuoco basso in un padellino e lo zenzero e condite con una salsa ottenuta con il succo di limone il sale, il pepe e l’olio di canapa o d’oliva. Poco prima di servire unite i cubetti di pane tostato.

Insalata di pere speziate

Ingredienti per 4 persone

4 pere medie, 1 cespo di radicchio rosso, ½ cavolo cappuccio affettato sottile, 4 cucchiai di granella di mandorle, il succo di 1 limone, 1 cucchiaio di vino bianco, 1 pizzico di pepe, 20 g di senape in grani (in mancanza, ½ cucchiaio di senape in crema), sale marino integrale, olio extravergine d’oliva

Preparazione

Sbucciate le pere lasciandole intere, passatele nel succo di limone condito con un pizzico di sale e pepe, quindi, rotolatele nella granella di mandorle in modo da rivestirle. In una ciotolina emulsionate i semi di senape pestati al mortaio (o la senape in crema) con 4 cucchiai d’olio e 1 cucchiaio di vino in modo da ottenere una salsa fluida, aggiungendo, se necessario, un po’ d’acqua.

Servite le pere accompagnate dal radicchio grigliato e dal cavolo cappuccio tagliato, condito con la salsa alla senape.

Sorbetto ai frutti di bosco speziato

Ingredienti per 2 persone

600 g di frutti di bosco (mirtilli, ribes, fragole…), il succo di mezzo limone, ½ bicchiere di vino bianco dolce, 100 g di yogurt naturale bio, 500 ml di acqua naturale, 30 g di zucchero di canna, 30 g di zucchero semolato, 1 albume d’uovo bio, vaniglia, semi di cardamomo, cannella, zenzero

Preparazione

Pulite e lavate bene i frutti di bosco e frullateli in un mixer, poi aggiungete il vino, il succo di limone, lo yogurt e lasciate riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

In un pentolino sciogliete lo zucchero semolato con un po’ d’acqua profumata con la vaniglia. A parte montate l’albume d’uovo e incorporate lentamente la crema di frutti di bosco e lo zucchero semolato sciolto. Lasciate riposare in freezer per 1 ora circa mescolando di tanto in tanto.

Prima di servire decorate con lo zucchero di canna, lo zenzero, la cannella e, in ultimo, i semi di cardamomo ridotti in polvere.

Bevanda di yogurt e cardamomo

Ingredienti per 2 persone

½ tazza di uva sultanina, ½ tazza di fichi secchi, 2 tazze di acqua, 1 tazza di yogurt naturale, 2-3 capsule di cardamomo

Preparazione

Sciacquate e lasciate a bagno l’uva sultanina, i fichi e alcuni semi di cardamomo per tutta una notte in acqua; al mattino successivo miscelate tutti gli ingredienti e frullate.

 

Le ricette presentate sono tratte dai seguenti libri, editi da Tecniche Nuove:

  • Marco Ceriani “Il potere delle spezie”
  • Luciano Zambotti “Spezie, un pizzico di salute”

 

Per concludere, un’avvertenza importante. Le spezie sono un dono meraviglioso della Natura e sono molto utili in inverno per scaldare dall’interno il nostro organismo, oltre che un piacere per il palato, ma devono essere impiegate con cautela e nei giusti dosaggi.

Innanzitutto, per non alterare l’equilibrio del piatto e soffocare gli altri sapori, in secondo luogo, perché, come ben suggerisce la Medicina Cinese, avendo natura termica tiepida o calda, scaldano. Chi rientra, quindi, in quadri di calore (ad esempio soffre di infiammazioni o gastriti in acuto) dovrebbe impiegarle con cautela o evitarle del tutto, soprattutto quelle di natura termica calda, una natura estrema. Quali sono, quindi, le spezie calde? Peperoncino, pepe, cannella, zenzero secco.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *