Salse e creme alle verdure, che passione!

18 Mag, 2015 da

salsa melanzane

Arrivata la bella stagione, è più facile invitare qualche amico per un aperitivo in terrazza o aver voglia di qualcosa di sfizioso e veloce da preparare per la sera o il brunch della domenica. Per questo ho pensato di proporre qualche ricetta trovata qua e là di salse e cremine da assaggiare con verdure crude di stagione o crostini di pane integrale tostato o nelle altre mille maniere che la vostra fantasia vi suggerirà.

 

Tapenade ai carciofi

Ingredienti 

4 carciofi con le punte, 1 cipolla rossa di Troppa, 100 grammi di olive taggiasche denocciolate, 3 cucchiai di capperi delle Eolie sotto sale, 1 mazzetto di prezzemolo, 2 filetti d’acciuga sott’olio, succo di mezzo limone, peperoncino secco tritato, olio extravergine d’oliva, sale marino integrale aromatizzato alle erbe

Preparazione

Mettere a bagno i capperi in acqua tiepida. Pulire con cura i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure, le punte e il “fieno” interno. Metterli in acqua con succo di limone. Affettare la cipolla e metterla a soffriggere in una padella capiente con un filo d’olio e un goccio d’acqua. Intanto tagliare i carciofi a tocchetti piccoli. Aggiungere i carciofi quando la cipolla è traslucida e cuocere per dieci minuti. Spegnere e lasciar raffreddare. In una ciotola mischiare le olive, i capperi (scolati dall’acqua di ammollo e sciacquati), i carciofi, il succo di limone, una presa di peperoncino e il prezzemolo. Aggiungere alla miscela un po’ d’olio. Frullare il tutto. Guarnire con prezzemolo tritato e un filo d’olio. Servire la tapenade in una ciotola, in un barattolo di vetro con il coperchio (quello per le conserve) oppure direttamente su crostoni di pane. La tapenade si conserva in frigorifero per un paio di giorni, coperta d’olio.

 

Crema di avocado e senape

Ingredienti 

2 avocadi hass (quelli piccoli che diventano marroni) maturi, 4 cucchiai di olio evo, il succo di mezzo limone, un cucchiaio scarso di senape tipo Digione, sale e pepe q.b., basilico

Preparazione

Pelare, tagliare a fettine gli avocadi e ridurli in salsa schiacciandoli con una forchetta. Aggiungere il sale e il pepe, la senape, il succo di limone e mescolare amalgamando bene tutto. Si può anche usare un frullatore. Per finire, aggiungere l’olio e un po’ di basilico spezzettato per ottenere una salsa cremosa da spalmare su crostini di pane integrali tostati o da accompagnare a cruditè di stagione.

 

Melitzanosalata (salsa di melanzane greca)

Ingredienti 

600 g circa di melanzane, 1 spicchio di aglio, 1 cucchiaio di yogurt greco, 2-3 gocce di succo di limone, 1 ciuffetto di prezzemolo, 5-6 foglie di menta, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, pepe qb, per guarnire: olive nere greche e foglie di menta

Preparazione

Per preparare la melitzanosalata iniziate lavando bene le melanzane, quindi disponetele su una teglia da forno rivestita di un foglio di alluminio o di carta da forno e bucherellatele con uno stecchino. Cuocete nel forno già caldo a 180° per circa 45 minuti (il tempo può variare un po’ in base alla grandezza delle melanzane). Trascorso il tempo, controllate la cottura con una forchetta che deve affondare senza difficoltà all’interno della polpa. Lasciatele raffreddare. Una volta fredde, la buccia verrà via senza problemi . Tagliate a pezzi la polpa e mettetela dentro a un colino, quindi premete col dorso del cucchiaio per eliminare l’acqua in eccesso. Trasferite poi la polpa delle melanzane in un mixer assieme al prezzemolo, alla menta, allo yogurt, a un paio di gocce di succo di limone, a un pizzico di sale e a una macinata di pepe. Mescolate e unite l’aglio schiacciato, a cui avrete eliminato precedentemente il cuore per renderlo meno indigesto. Frullate per qualche secondo, quindi unite l’olio evo. Frullate ancora, fino a ottenere una salsa morbida e leggermente granulosa. Assaggiate e eventualmente aggiustate di sale. Trasferite la melitzanosalata in una ciotola e guarnitela con qualche oliva greca e una fogliolina di menta. Coprite con la pellicola e fate riposare in frigorifero per almeno un’ora. Servite la melitzanosalata fredda, per accompagnare carne e pesce alla griglia oppure come antipasto su crostini di pane integrale.

 

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *