Riso integrale, zucca, porri e broccoletti

2 Feb, 2017 da

riso e broccoli

Avevo deciso di seguire per qualche giorno una dieta particolarmente antinfiammatoria a base di riso integrale e verdure, così mi sono inventata questo piatto, che è venuto fuori particolarmente piacevole, sia sotto il profilo del gusto, che dell’aspetto, molto colorato. Un po’ di allegria in queste grigie giornate è quel che ci vuole, no? Lo condivido con voi. Come nella migliore delle tradizioni, le dosi sono “a occhio”.

 

Ingredienti

Riso integrale, broccoletti, zucca, 1 porro, semi di zucca, gomasio, olio extravergine di oliva.

Preparazione

Cuocete il riso integrale (quello che preferite, basta che sia integrale e biologico) seguendo i tempi e le istruzioni indicate solitamente sulla scatola. Scolatelo, trasferitelo in una ciotola e conditelo con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Nel frattempo riducete in cimette i broccoletti, cuoceteli lasciandoli al dente in acqua salata, una volta cotti, frullatene una metà e tenete da parte al caldo l’altra metà. Mentre i broccoletti cuociono, riducete a cubetti la zucca, affettate a rondelle sottili il porro mondato e fate andare in un cucchiaio di olio e dell’acqua prima i porri per 5’, poi unite la zucca, aggiungendo dell’acqua se necessaria e cuocete con coperchio finchè anche la zucca sarà cotta.

Condite il riso integrale con la crema di broccoli, aggiungete i cubetti di zucca e porri, le cimette di broccolo intere, un cucchiaio di semi di zucca e un po’ di olio extravergine, se necessario. Finite cospargendo il vostro riso con un po’ di gomasio.

Volendo, potete utilizzare un coppapasta o una formina singola da budino per servire il vostro riso integrale, decorandone la superficie con cubetti di zucca e cimette di broccoletti tenute da parte.

 Il riso integrale è molto indicato quale alimento antinfiammatorio in quanto contiene sostanze (quali il polifenolo tricina) che contrastano la sintesi di prostaglandine infiammatorie.

I broccoletti, appartenenti alla famiglia delle crucifere, sono ricchi, tra le altre, di una sostanza (il sulforafano) dalle dimostrate  proprietà antitumorali, oltre ad essere anch’essi alimenti antinfiammatori.

La zucca è una miniera di betacarotene, precursore della vitamina A, oltre che di ferro, potassio e calcio e tanta fibra, molto utile alla regolazione delle funzioni intestinali.

I porri, ricchi anch’essi di sostanze antiossidanti, infine, sono alimenti molto indicati in inverno anche secondo la Medicina Cinese in quanto riscaldano ed eliminano freddo, tonificano lo yang e si dirigono verso Reni, il sistema funzionale associato all’inverno.

Il gomasio è un mix di sale marino integrale e sesamo che potete acquistare già pronto oppure preparare anche voi seguendo le indicazioni al link di seguito riportato: http://www.naturalmentechirone.it/gomasio/. Oltre ad aiutarvi a ridurre il sale, rappresenterà anche una buona fonte di calcio, essendone il sesamo particolarmente ricco, oltre che di vitamina T in grado di aumentare le piastrine ematiche.

I semi di zucca sono ricchi di cucurbitina che, oltre a svolgere una buona azione vermifuga, secondo alcuni ricercatori svolgerebbe anche un’azione anticancro nei confronti dell’ipertrofia prostatica. Sono semi dotati di un contenuto di proteine, carboidrati e grassi di tutto rispetto. Elevato anche il contenuto di sali minerali, in particolare ferro, zinco e fosforo.

 

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *