Rientro dalle ferie: l’importanza di una buona routine mattutina

2 Set, 2019 da

morning routineBuon giorno a tutti e ben trovati!

Per molti questa che inizia sarà la prima settimana di rientro a pieno titolo alla vita quotidiana post vacanze, con tutto il suo carico di impegni e oneri. Nonostante detta così la cosa possa sembrare pesante, in realtà ognuno di noi potrà approfittare del ritorno alla normalità per impostare una routine mattutina in grado di far partire la giornata con il piede giusto.

Pensiamo solo a questo: gli inizi sono fondamentali, soprattutto quando si tratta della nostra giornata. I primi minuti dopo il risveglio, infatti, saranno quelli che daranno l’impronta alla nostra intera giornata, determinando anche il livello di stress con cui vivremo gli accadimenti successivi al risveglio.

Svegliarsi con il cosiddetto “piede sbagliato” diventa, se non facciamo qualcosa per impedirlo, una profezia autoverificantesi. In una parola, se ci aspettiamo che la giornata andrà male, tutto ci sembrerà andar per il verso sbagliato, perché la lettura che daremo di ogni avvenimento, sia pur insignificante, sarà negativa. Saremo più tesi, meno fiduciosi, meno motivati, più stressati e più a rischio di errori o incidenti, oltre che più stanchi.

Dimenticare le chiavi della macchina sul tavolo della cucina e dover risalire a prenderle, accorgersi di avere il cellulare scarico solo sulla porta di casa, aver voglia di far colazione con un dolcetto che si pensava di avere in dispensa e accorgersi di averlo già spazzolato tempo addietro, non trovare nel guardaroba la maglietta che si desiderava indossare: piccoli contrattempi che diventano prove inoppugnabili che quella appena incominciata sarà proprio una giornataccia. Pensieri come questi sono tanto più frequenti appena tornati dalle vacanze, vero?

Per ovviare a tutto ciò una piccola routine mattutina può essere d’aiuto.

Intanto, la prima domanda è: cosa fai appena apri gli occhi la mattina? Guardi il cellulare o fai qualche piccolo stiramento a letto? Hai mai pensato quanto possa essere prezioso svegliarsi e avere un’intera giornata dinanzi? Una giornata nella maggior parte dei casi “normale”, senza bombe o cecchini che ti sparano dalle finestre, senza fame perché basta aprire il frigo per trovare qualcosa da metter sotto i denti, una giornata al riparo dalle intemperie, incontrando anche solo per poche ore persone cui vogliamo bene. Hai mai pensato, appena apri gli occhi, di ringraziare per questo?

Ma vediamo insieme cos’è e come costruire questa routine mattutina:

Cos’è la routine mattutina?

Si tratta in pratica di una sequenza di attività da realizzare la mattina, prima di iniziare le attività principali: lavoro, scuola, attività di cura, ecc.

Perché è utile costruirne una?

Tutti siamo, o meglio, ci sentiamo sempre di corsa, soprattutto la mattina: abbiamo responsabilità, appuntamenti, obblighi di varia natura, così che la maggior parte di noi potrebbe pensare perché aggiungere ancora un altro carico al mattino?

La risposta è presto data: poter contare su una salutare routine mattutina può far la differenza rispetto alla qualità della tua vita, facendoti sentire più produttivo, dandoti la sensazione di aver più sotto controllo il tuo tempo, riducendo così il senso di frustrazione che spesso ti coglie perché ti sembra di esser sempre di fretta e di non riuscire mai a far tutto e, soprattutto, permettendoti di affrontare gli eventuali contrattempi con uno spirito migliore e una miglior percezione della reale gravità di ciò che accade. In questo modo migliorerai automaticamente le tue relazioni personali, sia in casa che al lavoro, con evidenti benefici in termini di ritorni positivi.

Come costruire la tua routine mattutina?

In realtà ognuno di noi ha già una propria routine. Si tratta a questo punto di guardarla da vicino, eliminando le abitudini poco utili e potenziando o aggiungendo quelle in grado di apportare i maggiori benefici, benefici che si rifletteranno lungo l’intero arco della giornata. Perché il modo in cui cominci la giornata ha un grande impatto su tutto il resto del giorno.

Quelli che seguono sono solo dei suggerimenti che potrai adattare alle tue possibilità e ai tuoi gusti. Prima di scartare qualcosa, però, prova per un po’ a metterli in pratica e osserva la differenza.

Passo 1: Fai un inventario delle attività della giornata

Il tuo tempo è talmente importante che dovresti amministrarlo come fosse denaro, in termini, cioè, di entrate e uscite, di risparmi e investimenti. Per questo, una lista delle attività della giornata, con l’indicazione approssimativa del tempo necessario a svolgerle ti darà un’idea più concreta di quello che puoi davvero fare o non fare, di quello che puoi o non puoi prenderti in carico.

Passo 2: Individua le attività realmente necessarie ed elimina il resto

L’obiettivo è quello di individuare solo le attività imprescindibili, eliminando quelle meno importanti che però assorbono tempo (ad esempio guardare la posta elettronica, andare su Instagram o accendere la TV, a meno che non sia necessario per il tuo lavoro), oppure spostandole in altro momento più consono della giornata. In questo modo potrai liberare qualche preziosa decina di minuti la mattina.

Passo 3: Calcola il tempo extra disponibile la mattina

Eliminare o posporre attività non necessarie potrà regalarti preziosi minuti extra in modo da svolgere senza fretta quelle imprescindibili e arrivare finalmente al passo n° 4:

Passo 4: Inserisci in questo tempo “liberato” attività utili al tuo benessere

Ad esempio:

  • Meditare (per approfondire leggete qui e qui)
  • Tenere un diario
  • Leggere
  • Avere un momento di riflessione personale, magari facendoti ispirare da una frase, un brano, un pezzo musicale
  • Fare una passeggiata di buon passo o della cyclette o altro tipo di attività fisica
  • Fare qualche esercizio di yoga o qigong
  • Fare qualche esercizio di rivitalizzazione dell’energia
  • Consumare una colazione sana e nutriente (per approfondire, leggi questo articolo o questo)
  • Scrivere una lettera ad un amico
  • Passare qualche minuto con calma con i tuoi familiari, magari bevendo un buon caffè o una buona tazza di tè

Passo 5: Costruisci la sequenza delle attività mattutine

A questo punto prendi la lista delle attività da cui sei partito e inserisci le nuove attività cercando di trovare il miglior “incastro” possibile. Ad esempio, puoi inserire qualche stiramento appena sveglio prima di alzarti dal letto, oppure scegli di meditare invece di scrivere una pagina di diario o sorbire un caffè con calma. Scegli tu quello che ti risuona meglio dentro, quello che, alla prova dei fatti, ti farà star meglio.

Passo in più:

Se ritieni di non aver proprio tempo per altro la mattina, cerca di ottimizzare le attività che già svolgi, ricordando che anche lavarsi i denti o sciacquare le tazze della colazione con consapevolezza rappresentano una forma di meditazione e centratura. Puoi anche dedicare un momento di ringraziamento prima di alzarti dal letto. Steve Jobs, ad esempio, pare iniziasse la giornata domandandosi “Se fosse il mio ultimo giorno di vita, cosa farei in modo differente?

 

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *