Primavera: qualche ricetta detox

13 Mar, 2019 da

spring foodLa primavera è alle porte ed è tempo di depurazione, da un lato per togliersi di dosso le tossine accumulate durante l’inverno, dall’altro per partire con la verve necessaria a questo importante momento di rinascita e rigenerazione.

Per raggiungere questo scopo, oltre ad incrementare gradualmente l’attività fisica svolta all’aperto, sarebbe un’ottima idea seguire un’alimentazione detox da oggi alle prossime tre settimane almeno.

Come fare? Mettete al bando lo zucchero e tutti i prodotti che lo contengono; iniziate man mano a spostarvi sul consumo di verdure crude e di stagione, più che su quelle cotte; consumate regolarmente pesce (almeno tre volte la settimana) quale fonte di proteine, meglio se pesce azzurro, più ricco di omega-3; evitate qualsiasi alimento conservato, a favore di pasti cucinati da voi con ingredienti di stagione; prediligete i cereali in chicco e inserite i germogli nella vostra alimentazione settimanale, condite con succo di limone le vostre insalate, iniziate la giornata con un bell’estratto o centrifugato di frutta e verdura di stagione (ad esempio: mela verde, sedano, carota e limone; oppure sedano, finocchio, mela e zenzero, o ancora fragole, mela e lime, o mela, limone e spinaci e così via).

L’invito è sempre quello di utilizzare ingredienti di stagione perché la natura mette sempre a disposizione i frutti della terra necessari a far fronte alle problematiche stagionali. Così, anche in primavera, non mancano gli esempi: rucola, carciofi, asparagi, ravanelli, solo per citarne alcuni, che sono utili alla salute del fegato, l’organo che in primavera, secondo la Medicina Cinese è più coinvolto e a rischio di squilibri energetici. Ma altri ortaggi ci aiuteranno aumentando la diuresi, per darci la possibilità di eliminare eventuali accumuli di liquidi o ci regaleranno il loro sapore piccantino che, come insegna la dietetica cinese, ha la capacità di mobilizzare.

Adesso però bando alle ciance e vi presento qualche ricetta selezionata per voi dalla sottoscritta e tratta dai siti di Cucina Naturale e di Sale & Pepe.

Risotto di primavera

Per 6 persone

320 g di riso vialone nano, 2 cipolline, 2 cuori di carciofo, 12 asparagi, 50 g di parmigiano, pepe, mezzo peperone rosso, due pomodorini ciliegia, 50 g di burro, 1,5 l di brodo di pollo, 4 zucchine, 1 limone, sale, 150 g di funghi champignon, 80 g di piselli, 1 spicchio d’aglio, olio evo

Affettate i funghi, tagliate a dadini le zucchine, a tocchetti le punte di asparagi e i peperoni e a fettine i cuori di carciofo. Man mano immergete le verdure in acqua acidulata con il succo di limone. Sbucciate poi i pomodori e tagliatene la polpa a dadini. Scaldate in padella 3 cucchiai d’olio, aggiungete l’aglio, fatelo cuocere per qualche secondo ed eliminatelo (servirà solo per insaporire l’olio). Unite i funghi e dopo 5-6 minuti, I carciofi, che lascerete cuocere per altri 8-10 minuti. Quando le verdure risulteranno tenere, trasferitele in un piatto.
Fate soffriggere in un’altra padella una cipollina tritata con 3 cucchiai di olio, unite le zucchine, dopo due minuti gli asparagi e piselli e, dopo qualche istante, anche i peperoni e i pomodori. Fate cuocere il mix di verdure per il risotto primavera per 6-8 minuti, mescolando spesso. Regolate di sale e pepe a cottura ultimata e tenete da parte.
Fate soffriggere all’interno di una casseruola la rimanente cipollina tritata con un cucchiaio d’olio, scostate la casseruola dal fuoco e, attesi pochi secondi, unite il riso. Rimettete sul fuoco e lasciatelo tostare, dopo circa un minuto sarà il momento di aggiungere un mestolo di brodo bollente. Continuate a cuocere il risotto a fuoco medio unendo, man mano che si assorbe, altro brodo bollente. Mescolate di tanto in tanto e dopo circa 10 minuti di cottura aggiungete il mix di verdure, che amalgamerete al risotto mescolando delicatamente; portare poi a termine la cottura.
Mantecate il risotto con il burro a pezzetti e il parmigiano, aggiustate di sale e pepe, aggiungete qualche cucchiaio di brodo caldo e mescolate ulteriormente. Il risultato dovrà essere un risotto molto morbido e all’onda

Consigli per eventuali varianti

Si possono aggiungere o sostituire alcuni ingredienti con fave, fiori di zucca, carotine e altre verdure di stagione. Le verdure per il risotto primavera, però, andranno saltate in padella ciascuna secondo i propri tempi di cottura e mescolate solo successivamente insieme, infine aggiunte al risotto superata la metà cottura.

Zuppa di fagiolini e taccole al pomodoro

Per 4 persone

500 g di taccole, 500 g di fagiolini, 8 fette di pane integrale raffermo, olio extravergine d’oliva, sale, 1 kg di pomodori, 2 spicchi d’aglio, prezzemolo, pepe nero

Spuntate i fagiolini e le taccole ed eliminate i filamenti. Fatto ciò, lavateli bene, tagliate tutto a tocchetti e mettete in una pentola con abbondante acqua bollente lasciandoli cuocere per 10-15 minuti (devono restare croccanti), poi scolateli e teneteli da parte.
Ora scottate i pomodori in acqua bollente per un minuto, poi spellateli ed eliminate i semi prima di tritarli grossolanamente. Tritate uno spicchio di aglio e il prezzemolo, poi metteteli a rosolare in una padella con 3 cucchiai d’olio. Non appena comincia a profumare, unite i pomodori e fate insaporire per 10 minuti prima di aggiungere il sale e il pepe e cuocere per un’altra decina di minuti. Trascorsi questi 20 minuti, unite anche i fagiolini e le taccole lessate, poi bagnate a filo con acqua calda e, una volta raggiunta l’ebollizione, lasciate cuocere per altri 10 minuti.
Infine, sfregate lo spicchio di aglio rimasto sulle fette di pane raffermo e fatelo tostare per qualche minuto in forno. Servite la minestra quasi asciutta e accompagnatela con le fette di pane tostato.

Sgombri al cartoccio con erbe aromatiche e miele di tiglio

4 sgombri, 3 cucchiai di miele di tiglio, 2 limoni, 4 foglie di salvia, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 2 cucchiai di erba cipollina, olio di oliva extra vergine, sale, pepe bianco

Emulsionate in una ciotola 4 cucchiai d’olio, il succo di mezzo limone, il miele, un macinata di pepe bianco, il prezzemolo e l’erba cipollina. Tagliate il resto dei limoni a fettine sottili.

Accomodate gli sgombri su 4 grandi rettangoli di carta da forno, salateli, pepateli e versate un cucchiaino dell’emulsione nel ventre di ciascuno. Spennellate la salsa anche sui pesci e poi ricopriteli con le fettine di limone. Tenete da parte il condimento rimasto. Sigillate perfettamente i cartocci e disponeteli sulla placca del forno, quindi infornateli a 200 °C per 20 minuti circa.

Togliete gli sgombri dai cartocci e disponeteli in 4 piatti, conditeli col resto della salsa e serviteli.

Cipolle & C. in insalata

Ingredienti per 4 persone: 4 cipolle, 2 spicchi di aglio, 1 porro, 4 scalogni, una tazzina di presse molo tritato, 2 cucchiai di aceto di mele, mezzo bicchiere di olio, sale.

Pelate le verdure e mettetele a bagno in una bacinella per circa un’ora. Questa procedura fa perdere alle gigliacee un po’ del loro sapore intenso, non gradito a tutti. Trascorso questo tempo affettate il tutto e condite con gli altri ingredienti.

Germogli e rucola

Ingredienti per 4 persone: 250 g di germogli misti, 2 spicchi d’aglio, un mazzetto di rucola, 1 tuorlo d’uovo, limone, olio e sale.

Sciacquate i germogli, strizzateli e metteteli in una terrina. Lavate anche la rucola e spezzettatela grossolanamente. Condite con l’aglio e una salsa ottenuta sbattendo il tuorlo d’uovo con olio, limone e sale.

Insalata di cavolo

Ingredienti per 4 persone: 1 piccolo cavolo cappuccio, 1 mela, 1 bicchiere di yogurt magro, un cucchiaio di dragoncello tritato, qualche cucchiaio di olio evo, il succo di mezzo limone

Affettate il cavolo il più sottile possibile. Grattugiate la mela dopo averla sbucciata. Mescolate i due ingredienti e spruzzateli con il limone. Infine conditeli con una salsa rapida preparata con gli altri ingredienti.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *