Il tuo pensiero crea la tua realtà

14 Feb, 2019 da

Back-up cell Iri 4-2-2019 127Infatti, se tu credi che una cosa sia in un certo modo, non è essa, per te, realmente così? Se una cosa ti sembra reale, sia essa una gioia o un dolore, un disturbo o un cruccio, o qualunque altra cosa, condizione o esperienza, non è essa reale per te solo perché il tuo pensarla e crederla tale la fa tale per te? Ma essa sembra reale soltanto a te: altri possono pensarla del tutto differente, non è vero?

E se è così, allora il tuo corpo, la tua personalità, il tuo carattere, il tuo ambiente, il tuo mondo, sono quali appaiono a te solo perché tu li hai pensati tali. Tu puoi quindi cambiarli con il medesimo processo, se non ti piacciono, non è vero? E tu puoi farli comunque tu voglia, pensandoli tali.

(…)

E quando tu ti sia volto così a ME dentro, IO aprirò i tuoi occhi e ti farò vedere che l’unico modo di provocare questo cambiamento nel pensare è di mutare prima il tuo atteggiamento verso tutte queste cose che ora tu pensi non siano quelle che dovrebbero essere; cioè se è se non sono soddisfacenti o ti sembrano biasimevoli e ti toccano al punto da recarti dolore o disturbo di mente, ebbene, cessa di pensare che esse possano addolorarti o disturbarti.

Chi è insomma il padrone? Il tuo corpo, la tua mente? Oppure TU, l’IO SONO interno? E allora perché non mostrare che tu sei padrone, pensando le vere cose che l’IO SONO dentro di te desidera che tu pensi?

Tutte le cose influiscono su di te solo in quanto tu le pensi e dai loro il potere di turbarti o tediarti. Se tu cessi di pensare che esse abbiano questo potere e ti volgi dentro a ME e mi permetti di dirigere il tuo pensiero, esse spariranno immediatamente dalla tua coscienza e si dissolveranno nel nulla da cui tu, pensandole, le hai trovate.

Quando tu sarai disposto a fare questo, solo allora sarai pronto a riconoscere la verità e per mezzo di un pensiero cosciente, diretto da ME, a creare al loro posto le cose vere e permanenti che IO, dentro, desidero che tu crei.

Allora, quando tu saprai distinguere il vero dal falso, il reale dall’apparente, il tuo pensiero cosciente sarà tanto potente da creare tutto ciò che desideri, come lo è stato il tuo pensiero inconscio nel creare in passato quelle cose che tu, un tempo, desiderasti e che ora trovi odiose. Poiché fu per il tuo pensiero inconscio o per il tuo pensare senza avere coscienza del dominio che i tuoi desideri esercitavano sui tuoi poteri creativi, che il tuo mondo e la tua vita sono ora ciò che tu qualche volta in passato desiderasti che fossero.

IO SONO

Il Donatore

Anima Edizioni

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *