Pasta broccoli e sgombri: salute con gusto

20 Nov, 2019 da

pasta sgombri broccoli

 

Broccoli, che bontà!

Un piatto unico che può a pieno diritto stare nella nostra compilation dei piatti della disperazione: buono, salutare, saporito e – ovviamente – molto rapido, cosa si può desiderare di più!

 

Ingredienti (per 2 persone)

1 bel broccolo verde, 120 g di pasta integrale, 120 g di sgombro in vasetto al naturale, 1 spicchio d’aglio, peperoncino, qualche filetto di acciuga, olio extravergine d’oliva, sale marino integrale

Preparazione

Riducete in cimette e lavate il broccolo, pulite e tagliate a bastoncini il gambo. Tuffate il tutto in una pentola di acqua bollente salata e fate cuocere una decina di minuti o fino a che è cotto, ma al dente. A questo punto tirate via dall’acqua il broccolo e fate cuocere in quella stessa acqua la pasta al dente.

Nel frattempo in una padella avrete fatto sciogliere le acciughe in un paio di cucchiai di olio e un po’ d’acqua di cottura dei broccoli, fatto rosolare l’aglio e aggiunto il peperoncino a tocchetti. Aggiungete lo sgombro a pezzetti dopo averlo scolato e ben sciacquato dal liquido di conserva in uno scolapasta.

Dopo 5 minuti aggiungete i broccoli scolati e lasciate insaporire per qualche altro minuto ancora. Aggiungete la pasta cotta e scolata grossolanamente e fate saltare nella padella per qualche minuto in modo che prenda sapore. Servite con un giro d’olio a crudo.

I broccoli, come tutti gli appartenenti alla famiglia delle crucifere sono una vera e propria miniera di sostanze utilissime alla salute, in grado addirittura di proteggerci da diverse tipologie di tumori.

Il sulforafano in essi contenuto, infatti, è un potente antiossidante, in grado di inibire le cellule staminali del cancro. Oltre agli effetti antiossidanti, il sulforafano risulta in grado di inibire la crescita delle cellule cancerose, contrastandone la riproduzione e potenziando l’attività di alcuni geni che hanno il compito di individuare e riparare il DNA danneggiato.

Dal momento che sarebbe in grado di eliminare l’helicobacter pylori, protegge, inoltre, dal rischio di sviluppare un tumore allo stomaco.

In alcuni esperimenti di laboratorio, il sulforafano ha mostrato anche proprietà preventive nei confronti della crescita di cellule cancerogene interrompendo il processo di divisione cellulare e inducendo l’apoptosi. Nei topi da laboratorio, i trattamenti con sulforafano hanno mostrato una riduzione della velocità di crescita di masse tumorali. 

Chi volesse approfondire questi aspetti, può leggere l’interessante articolo pubblicato sul sito dell’ARTOI (Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate) sul sulforafano, definito “farmaco naturale”

Condividi questo articolo!

Articoli simili

Condividi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *