O famo strano, il brownie

26 Feb, 2015 da

brownies

 

Se vi piacciono i brownies dovete assolutamente provare questi dall’ingrediente segreto e, appunto, “strano”. Per la serie: “come far mangiare legumi e verdure “difficili” senza farsi beccare”. Il sapore è molto buono e non si indovinerebbe mai la presenza dell’ingrediente a sorpresa.

 

 

Brownies ai fagioli neri

Ingredienti

240 g di fagioli lessati da voi, 2 uova intere, un albume, 110 g di purea di mele, 25 g di cacao amaro, un cucchiaino di caffè solubile, 130 g di zucchero di canna integrale, un pizzico di sale, un cucchiaino di estratto di vaniglia, due manciate di gocce di cioccolato, facoltative

Preparazione

Scolate i fagioli dall’acqua di cottura, sciacquateli sotto l’acqua corrente ed asciugateli su della carta da cucina. Metteteli in un robot insieme al sale, lo zucchero, la salsa di mele, le uova, l’albume, la vaniglia, il cacao ed il caffè solubile.

Mescolate fino ad avere un composto perfettamente omogeneo, quindi togliete le lame ed aggiungete le gocce di cioccolato mescolando con un cucchiaio: il mix risulterà molto liquido, è normale.

Versatelo in una teglia quadrata da 20 cm foderata con carta forno appena unta con un po’ d’olio e cuocete in forno pre-riscaldato a 180° C per circa mezz’ora. Fa fede la prova stecchino.

Fate raffreddare completamente prima di tagliare in 16 quadrotti. Spolverate a piacere con zucchero a velo prima di servire.

 

Brownies al cacao e barbabietole

Ingredienti

200 g di farina 00, 300 g di barbabietole cotte, 150 g di zucchero, 100 g di burro (oppure 125 ml d’olio di germe di mais), 50 g di cacao amaro in polvere, 2 uova, 1 bustina di lievito per dolci, zucchero a velo (facoltativo).

Preparazione

Accendete il forno a 180°. Scolate le barbabietole dall’eventuale liquido e frullatele in un mixer fino ad ottenere un puré cremoso (se necessario aggiungete un po’ d’acqua).

Montate le uova con lo zucchero e incorporate la crema di barbabietole. Quindi unite la farina a pioggia, il cacao, il burro fatto fondere (o l’olio) e per ultimo il lievito.

Rivestite una teglia, meglio se quadrata o rettangolare, con carta da forno e versatevi l’impasto. Appiattitelo con una spatola e infornate per 20-25 minuti.

Quando si forma una leggera crosticina, verificate la cottura: l’impasto dovrà essere ben rappreso, ma abbastanza umido. Lasciate raffreddare i brownies nel forno con lo sportello socchiuso, se volete spolverizzateli di zucchero a velo e servite tagliato a quadrati.

In generale sono ancora più buoni il giorno dopo e si conservano per 4-5 giorni. Ma dubito che durino tanto…

Condividi questo articolo!

Articoli simili

Condividi

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.