Irritabilità nei bambini

17 Gen, 2014 da

Buongiorno dottoressa, sono la mamma di Ludovica, 9 anni . E’ sempre stata una bambina tranquilla, ma da quest’anno con i nuovi impegni scolastici (frequenta la terza), è diventata molto irritabile. Si arrabbia per tutto. Mi piacerebbe aiutarla a essere più tranquilla e insegnarle a rilassarsi perché altrimenti nella vita affronterà male le difficoltà, non crede? Io quando sono molto nervosa faccio un bel bagno, ma per i bambini? C’è qualche rimedio naturale che possa aiutarli? Non so pensavo a degli oli, ma non sono un’esperta. Può aiutarmi?

Cara amica,

la prima cosa che mi viene in mente leggendo la sua lettera, per aiutare Ludovica a prendere con maggior tranquillità i suoi impegni scolastici, è di consigliarle i Fiori di Bach. Questi meravigliosi rimedi, infatti, aiutano a trasformaci lavorando sulle emozioni, riequilibrandole, e nei bambini hanno un’azione molto rapida. Quello che suggerisco è anche di provare a chiedervi come genitori se per caso Ludovica non sia diventata così irritabile perché oggetto di maggiori (eccessive?) aspettative da parte vostra o da parte degli insegnanti.

Un’altra cosa che dovreste provare a fare è riflettere sul modo in cui in famiglia si affrontano mediamente le difficoltà: i bambini sono spesso lo specchio di ciò che li circonda e tendono a riprodurre per imitazione i comportamenti che vedono agiti intorno a loro. Se, ad esempio, il suo modo di reagire allo stress è quello di innervosirsi, non c’è da stupirsi che anche Ludovica abbia un approccio simile. Ecco che in quel caso i Fiori potrebbero essere di aiuto e diventare un momento di consapevolezza anche per lei e suo marito.

Per poter individuare il giusto mix di fiori, però occorrerebbe qualche dettaglio in più, le consiglio pertanto di rivolgersi ad un professionista della sua zona. Le indico di seguito due siti dove potrà trovare l’elenco dei consulenti certificati dalla Fondazione Bach inglese suddivisi per regione. In questo modo dovrebbe esserle più facile individuare quello più vicino al suo domicilio.

I siti sono: www.iverifioridibach.it e www.bachcentre.com

Ulteriori consigli che mi sento di darle sono di quelli di scegliere un’alimentazione che preveda il consumo frequente di alimenti ricchi di magnesio e vitamine del gruppo B, ad esempio, mandorle e noci (in particolare quelle del Brasile), tutte le verdure a foglia verde, cereali integrali e riso integrale in particolare, legumi, lievito di birra in scaglie, semi di zucca (da aggiungere alle insalate o da mangiare come snack), e in generale, frutta e verdura di stagione in abbondanza. Per non contrastare l’assorbimento del magnesio, le suggerisco anche di eliminare dalla dieta di Ludovica (e non solo) merendine, alimenti raffinati, cibi pronti, così come bevande gassate e zuccherate.

In questo modo Ludovica e tutta la famiglia, potrà garantirsi l’apporto di un minerale e di vitamine che lavorano sul sistema nervoso, riequilibrandolo e calmandolo.

Infine, a proposito di oli essenziali, le suggerisco di utilizzare l’olio essenziale di lavanda vera (puro al 100%) versando un paio di gocce nel diffusore e lasciandolo nella stanza di Ludovica per una mezz’oretta prima che vada a letto o versando una goccia su un fazzoletto di carta che metterà poi sotto la federa del cuscino di Ludovica.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *