Idee per un secondo buono e veloce: ricette con il pollo

25 Set, 2019 da

Oggi le ricette della disperazione vedono come ingrediente il pollo: una carne a volte sottovalutata, a favore di quella rossa, perché reputata meno saporita e più “banale”. In realtà è ricca di nutrienti, più leggera e, se cucinata con i giusti ingredienti anche molto invitante. Grazie a queste ricette diventerà pure molto veloce da cucinare.

pollo al curryPollo al curry a modo mio

1 petto di pollo, 1 scalogno, curry in polvere, farina di riso (o normale), 100-150 ml latte di cocco, olio evo, sale marino integrale

Tagliate a fettine lo scalogno e fatelo ammorbidire in un filo d’olio al quale avrete aggiunto un po’ d’acqua. Nel frattempo tagliate a tocchetti il petto di pollo e infarinateli. Quando lo scalogno è rosolato, aggiungete il pollo e fatelo cuocere fino circa a metà del tempo di cottura. Quindi stemperate in una tazzina di latte di cocco un cucchiaino da caffè raso di curry (o la quantità che vi piace) e aggiungetelo al pollo. Aggiungete poi il restante latte di cocco, aggiustate di sale e portate a cottura completa. Dovrebbe rapprendersi un po’. Lasciate quindi riposare coperto per qualche minuto per far rapprendere ancora un po’.

piatto pollo al curryServite insieme ad una cupoletta di riso basmati aromatizzato con dello zenzero fresco grattugiato e un po’ di olio evo. Come verdura, l’ideale è cuocere con altro latte di cocco (di solito le lattine di latte di cocco che compro sono da 200 ml, così ne uso poco più di metà per il pollo e il resto per le verdure) aromatizzato al curry una carota e una zucchina a testa tagliate a cubetti e fatte ammorbidire prima con un pochino di acqua in un’altra padella mentre si cuoce il pollo.

 

Pollo al limone a modo mio

1 petto di pollo, 2 limoni non trattati, pangrattato, olio evo, sale, pepe

Tagliate a tocchetti il petto di pollo e mettetelo a marinare almeno mezz’ora o il più possibile (l’ideale sarebbe metterlo a marinare in un contenitore chiuso in frigorifero la sera prima) con il succo di limone, un pizzico di sale e un po’ di pepe. Mettete un cucchiaio di olio in un tegame, aggiungete la salvia e il pollo e fate rosolare bene a fuoco basso. Quando è rosolato, bagnatelo con altro succo di limone e fate evaporare.

Nel frattempo accendete il forno a 200°, grattugiate la scorza di limone e mescolatela al pangrattato. Scolate il pollo e mettetelo in una teglia spolverizzando con il pangrattato aromatizzato alla scorza di limone. Infornate per 5-10 minuti.

Servite il pollo con un’insalata o con dei fagiolini lessi conditi con olio evo, sale e menta fresca spezzettata

Come si legge sul sito dell’Humanitas: “il pollo è ricco di proteine dall’alto valore biologico – cosiddette proteine “nobili” – e contiene discrete quantità di ferro. Grazie a queste sue caratteristiche nutrizionali e grazie anche al fatto che è una carne tenera e dunque più facilmente masticabile e digeribile rispetto ad altri tipi di carne, si presta a essere inserita in regimi alimentari anche di bambini, anziani e soggetti convalescenti. Poiché è un alimento molto proteico e a basso contenuto di grassi, è uno dei tipi di carne più frequentemente inseriti nei regimi alimentari dall’introito calorico ridotto e nelle diete destinate agli atleti (per avere la carne magra è fondamentale eliminare la pelle, che è la parte più grassa del pollo). Questa carne contiene poi buone quantità di sali minerali tra cui zinco, ferro e potassio. Non esistono controindicazioni al consumo di carne di pollo; questa carne, anzi, è particolarmente raccomandata a ragazzi, sportivi e anziani (a meno che non si soffra di allergia a questo alimento”. 

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *