E per finire in bellezza … della pelle…

8 Gen, 2014 da

aromaterapiaPer concludere il nostro tour naturale per la bellezza della pelle, un paio di ricette per aromatici bagni facciali o, in mancanza di tempo, per calde compresse aromaterapiche.

Con la calendula, la camomilla, i petali di rosa e la lavanda si ottengono bagni facciali dolcemente profumati per pelli normali. Di seguito una delle possibili ricette con ingredienti tranquillamente reperibili in erboristeria.

2,5 litri di acqua, 2 cucchiai di calendula essiccata, 2 cucchiai di camomilla essiccata, 2 cucchiai di petali di rosa essiccati, 2 cucchiai di lavanda secca

Portate a ebollizione l’acqua e le erbe in una casseruola coperta. Spegnete il fuoco e lasciate riposare le erbe per cinque minuti.

Mettete la casseruola sul tavolo, togliete il coperchio ed esponete il viso al vapore a occhi chiusi, dopo aver coperto la testa e la casseruola con un asciugamano.

Restate così per dieci minuti. Sciacquate quindi il viso con acqua calda e applicate un tonico, magari proprio quello al tè verde di cui alla ricetta di ieri.

Volendo, potete sostituire il tonico con una maschera facciale, perché non quella alla banana suggerita nell’articolo di due giorni fa?

Se non avete tempo per un bagno facciale, potete provare questo rapido trattamento detergente sotto forma di compressa calda aromatica.

Lavate per cominciare il viso. Versate due gocce di olio essenziale di geranio in una bacinella di acqua calda. Immergetevi un telo, strizzatelo e applicatelo sul viso per un paio di minuti.

Se la vostra sete di ricette per la bellezza della pelle non è stata del tutto soddisfatta, vi propongo di partecipare ad uno dei corsi in programmazione la prossima primavera a Lodi, Gallarate e Morfasso (PC).

Per maggiori dettagli, visitate la pagina “Corsi ed eventi” del sito, lì potrete trovare i relativi aggiornamenti man mano che saranno definite tutte le date.

Condividi questo articolo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *